Azienda

Quando tradizione e rispetto per la natura incontrano i frutti pregiati di una terra antica: la culla del Brunello di Montalcino D.O.C.G. ‘Castello di Velona’

“Nel 2000, decisi di seguire il richiamo che la natura, da sempre, aveva esercitato su di me. Il mio sogno era intraprendere un nuovo cammino imprenditoriale nel mondo agricolo e dedicare una parte centrale della mia vita alla produzione del vino.
L'incontro con il Castello di Velona, i suoi mille anni di storia che affondano le radici in una delle zone vinicole più rinomate al mondo, fu folgorante. Il Castello era l'emblema di ciò che la nostra azienda doveva rappresentare: la solidità, la pervicacia, la storia, la testardaggine.​

Oggi, da questa impresa agricola prende vita un vino di alta qualità, espressione del carattere e della forza della sua terra.
La filosofia ispiratrice del nostro lavoro è nascosta nella qualità delle materie prime e nella lavorazione naturale, che segue le tecniche della biodinamica.

"Il vino non parla, ma respira", diceva mio padre e, dal suo insegnamento, ho imparato ad approcciarmi a questo nettare come se fosse un essere vivente e a trattarlo secondo la via più naturale. Il vino è già nel chicco d'uva e noi dobbiamo solo condurlo, con il minimo disturbo, nel suo straordinario processo evolutivo..

Riserviamo un’attenzione ‘sartoriale’ alle nostre piante: una doppia vendemmia ogni anno, viti controllate - una ad una - affinché producano poco e non si stanchino, la meticolosità di un lavoro ‘da artigiani’ che attendono la giusta maturazione delle uve e l'affinamento del vino, senza l'uso di prodotti chimici o additivi.

Il vino inizia il suo emozionante percorso di maturazione in pregiatissime botti di rovere di Slovenia. Trascorsi 10-12 mesi, una parte viene imbottigliata e commercializzata come Rosso di Montalcino. La restante, invece, continua lentamente il processo evolutivo fino a trasformarsi nel prestigioso Brunello di Montalcino.

Un'ulteriore selezione di uve viene fermentata e affinata separatamente, per tutelarne carattere e peculiarità, ed è destinata, nelle annate eccellenti, alla produzione di Brunello di Montalcino Riserva”.


Ing. Gianluca Fabiani
Presidente
Podere Castello 1997 Srl